Obblighi amministrativi per vendere online: AE, CCIAA, SUAP e SCIA. Facciamo chiarezza!

scritto da Pellerito Fabio, in Normativa

Obblighi amministrativi per vendere online: AE, CCIAA, SUAP e SCIA. Facciamo chiarezza!

Indipendentemente che si tratti di una nuova ditta o di un'impresa già avviata, per fare la vendita online, da un punto di vista amministrativo occorre assolvere ad alcuni adempimenti amministrativi.

 

Requisiti Personali per la sola vendita di "prodotti alimentari"

Il titolare dell'ecommerce di prodotti alimentari oppure un suo preposto, deve verificare di avere i requisiti professionali richiesti dalla legge per l’esercizio di somministrazione e commercializzazione di alimenti e bevande L.R. n. 28/1999 e s.m.i.; D.Lgs n. 59/2010 s.m.i.; D.Lgs 147/2012; L. 241/1990. Nello specifico il requisito si ha se la persona rientra in una delle tre seguenti casistiche:

- Aver conseguito un titolo di studio equivalente ai corsi abilitanti: per esempio Laurea in Chimica, Agraria, Medicima oppure il Diploma Alberghiero. Agraria, etc...

- Essere stato assunto almeno 2 anni (anche non continuativi) nei 5 anni precedenti la presentazione della domanda, con una mansione inerente la somministrazione: per esempio Banconista o Cameriere. Sarà necessario un prospetto dei contributi versati dal/dai datore/i di lavoro.

- Aver frequentato e superato con successo il Corso Regionale Abilitante SAB di somministrazione alimenti e bevande (ex Corso REC).

 

Requisiti dell'Eventuale Magazzino per la sola vendita di "prodotti alimentari"

Per la sola vendita di prodotti alimentari, l'eventuale magazzino, deve rispettare dei requisiti sia sotto il profilo della conformità urbanistica, sia sotto il profilo igienico-sanitario. E’ sempre necessaria un’ispezione sul luogo da parte di un professionista abilitato.

 

Adempimenti Agenzia delle Entrate

Occorre comunicare l'inizio della nuova attività indicando lo specifico Codice Ateco:

- 47.91.10: COMMERCIO AL DETTAGLIO DI QUALSIASI TIPO DI PRODOTTO EFFETTUATO VIA INTERNET (escluso autoveicoli, motoveicoli e loro accessori)

- 45.40.21: COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO DI PARTI E ACCESSORI PER MOTOCICLI E CICLOMOTORI

- 45.11.01: COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO DI AUTOVETTURE E DI AUTOVEICOLI LEGGERI

- 45.32.00: COMMERCIO AL DETTAGLIO DI PARTI E ACCESSORI DI AUTOVEICOLI

 

Adempimenti SUAP - Sportello Unico Attività Produttive del Comune in cui ha sede l'impresa

Occorre trasmettere a SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) corredata dell'indirizzo del sito web ecommerce. Nel caso in cui si abbia un magazzino di prodotti alimentari occorre trasmettere anche la relazione tecnico-descrittiva e scia sanitaria, sottoscritta da un professionista abilitato. La SCIA si presenta solo in forma telematica sul portale del SUAP di competenza. Il SUAP rilascia contestualmente un protocollo di avvenuta ricezione, grazie al quale è possibile da subito iniziare a lavorare.

 

Adempimenti CCIAA - Camera di Commercio

Entro 30gg. dalla data del protocollo del SUAP è obbligatorio comunicare alla Camera di Commercio l’inizio attività, trasmettendo una copia della SCIA con relativo protocollo.

 

Se anche voi utilizzate “Ecommerce Vincenti”, tramite i nostri partner possiamo seguirvi in tutte le procedure amministrative, dall'apertura della partita iva all'inizio attività.

 

Per qualsiasi dubbio non esitare a contattarmi oppure lascia un commento qui sotto. Se ritieni che l’articolo sia stato utile condividilo tramite gli appositi bottoni social share qui a fianco.


Tags:
Iscriviti alla newsletter 

+ Aggiunti un commento 




Commenti

sow ahmadou daye, 25 maggio 2018 18:43:42

salve
ho aperto un sito e commerce ho avuto il numero di protocollo dal comune vorrei comunicare alla camera di commercio come devo procedere
grazie